News ed eventi

Tutto sulla sicurezza

Operazione Ghostbusters a Trani

Operazione Ghostbusters a Trani

Riuscitissima operazione Ghostbuster, in coordinamento con la polizia 

Videosorveglianza decisiva per arrestare i colpevoli 

A Trani i Carabinieri hanno smantellato un'associazione a delinquere che svaligiava le abitazioni, da Bari fino a Taranto, entrando direttamente con la chiave dellla porta di casa.

Nove persone in carcere, tre ai domiciliari e due con l'obbligo di dimora, per un'indagine iniziata a ottobre 2018, chiamata "Operazione Ghostbusters" proprio perché mancava qualunque segno di effrazione a porte d'ingresso e finestre.

L'impiego delle immagini delle telecamere di videosorveglianza piazzatre da Resolteam in vari punti della città sono state decisive per comprendere la meccanica del furto. Il gruppo era dotato di smartphone di ultima generazione con cui fotografavano le chiavi degli appartamenti da colpire.

I malcapitati venivano avvicinati e con una scusa veniva loro scattata una foto delle chiavi; dopodiché le chiavi erano portate a riprodurre presso un negozio complice, mentre altri del gruppo si occupavano di seguire le vittime per capirne orari e abitudini e scegliere il momento adatto per penetrare nell'appartamento senza problemi. La refurtiva veniva poi ricettata e rivenduta, mentre nessun segno di effrazione era riportato all'interno dell'appartemento. 

Telecamere di videosorveglianza utili a sventare le rapine domestiche

Le telecamere di Resolteam sono state fondamentali per il lavoro dei poliziotti per poter rintracciare le persone del gruppo di malviventi e comprenderne il modus operandi.

Come sempre, Resolteam si pone a sostegno dei cittadini e a supporto delle Forze dell'Ordine per ridurre i rischi e aumentare la sicurezza pubblica.